CCNL attività ferroviarie: le modifiche alla parte normativa


 


CCNL attività ferroviarie: le modifiche alla parte normativa


 


A seguito dell’approvazione, da parte dei lavoratori, dell’accordo di rinnovo per il settore della Mobilità/Area contrattuale Attività Ferroviarie, sono stati modificati alcuni istituti contrattuali.


 


A seguito delle assemblee dei lavoratori, si è confermato lo scioglimento della riserva sindacale dell’accordo firmato il 16/12/2016.
Dal punto di vista normativo, queste le modifiche rilevanti:


 


Welfare
Le parti si impegnano ad individuare, attraverso la contrattazione aziendale, secondo le specifiche caratteristiche dei singoli contesti, strumenti di welfare aziendale che prevedano, a titolo esemplificativo e non esaustivo, servizi di educazione e istruzione per i figli, assistenza ai familiari anziani o non autosufficienti, al fine di agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei lavoratori dipendenti.


 


Fondo pensione complementare
Le parti individuano nel Fondo Eurofer il fondo di previdenza complementare per le aziende che applicano il presente CCNL. Le Parti convengono di definire a livello aziendale l’importo della somma annua che, a far data dall’1/1/2017, le aziende destineranno al Fondo Eurofer per ogni lavoratore occupato a tempo indeterminato, compresi tra questi i lavoratori con contratto di apprendistato professionalizzante.
Tale contributo è aggiuntivo rispetto a quanto già destinato al Fondo Eurofer dai lavoratori già iscritti su base volontaria alla data di stipula del presente CCNL e da quelli che vi si iscriveranno e dalle aziende.


Per i lavoratori che alla data del 1/1/2017 non risultino iscritti al Fondo Eurofer, tale contributo comporta l’adesione contrattuale degli stessi al Fondo medesimo, senza ulteriori obblighi contributivi a loro carico e a carico delle aziende.


Non vi è pertanto l’obbligo, per i lavoratori che non siano già iscritti volontariamente al Fondo Eurofer alla data del 31/12/2016 di trasferire al medesimo Fondo le quote di TFR maturate e maturando, secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 252/2005.Qualora successivamente tali lavoratori intendano aderire al Fondo, ai medesimi si applicheranno le condizioni stabilite dal D.Lgs. 252/2005 e dagli accordi vigenti sull’istituzione ed il funzionamento del Fondo Eurofer.

Assistenza sanitaria integrativa
Le parti, nel valutare positivamente le azioni tese a sviluppare il sistema di welfare aziendale e ferme restando le forme di assistenza sanitaria integrativagià in essere a livello aziendale, promuoveranno l’adozione di piani di assistenza sanitaria integrativaper i lavoratori delle imprese che applicano il presente CCNL

Indennità per lavoro notturno
Ai lavoratori che prestano servizio tra le ore 22.00 e le ore 6.00 è corrisposta l’indennità oraria per lavoro notturno che, a partire dall’1/1/2017 passa da a € 2,30 a € 2,40


 


Indennità per lavoro domenicale o festivo
Ai lavoratori che vengono chiamati a prestare servizio nelle giornate domenicali per più di due ore è corrisposta l’indennità di cui al punto 1 dell’art. 76 del CCNL Mobilità/Area AF del 20/7/2012 che, a partire dal 1/1/2017 sarà pari a € 20,00.
Ai lavoratori che vengono chiamati a prestare servizio nella domenica di Pasqua per più di due ore, in luogo di tale indennità, è corrisposta una indennità pari a € 65,00.


 


Inoltre, vengono recepiti gli accordi interconfederali in tema di rappresentanza e rappresentatività, vengono inserite le novità in materia di unioni civili, di permessi per donne vittime di violenza, di tutele ai genitori affidatari, di congedi parentali a ore ed introdotte discipline specifiche per agevolazioni ai parenti di tossicodipendenti ed ai genitori di figli affetti da DSA

In arrivo il mod. 730/2017 per dichiarare i redditi 2016

L’Agenzia delle entrate con il provvedimento 16 gennaio 2017, n. 10043 ha approvato i modelli 730, 730-1,730-2 per il sostituto d’imposta, 730-2 per il CAF e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo, con le relative … [Continue reading]

CCNL Mobilità – Attività ferroviarie: applicabili i nuovi minimi retributivi

CCNL Mobilità - Attività ferroviarie: applicabili i nuovi minimi retributivi Approvato l’accordo di rinnovo del Contratto nazionale della Mobilità Area Attività Ferroviarie ed il Contratto aziendale del Gruppo Fsi L’intesa, firmata lo … [Continue reading]

Istruzione: approvati in esame preliminare otto decreti legislativi

Il Consiglio dei ministri ha approvato in esame preliminare otto decreti legislativi, i quali prevedono, fra l’altro, l’accesso ai ruoli del personale docente; la revisione dei percorsi dell’istruzione professionale; il raccordo con i percorsi … [Continue reading]

Inps, il controllo degli inquadramenti automatizzati

La procedura informatica per il riscontro di quanto autocertificato dai datori di lavoro in sede di iscrizione effettuata con il sistema automatizzato. Come noto, da giugno 2014, è stata rilasciata la procedura di inquadramento automatizzato dei … [Continue reading]